sabato 24 novembre 2012

Progetto: sportello informativo della Convenzione delle Alpi a servizio dei Comuni del Biellese, come quelli già esistenti in Valle d’Aosta e Val d’Ossola

http://edizioni.lastampa.it/biella/articolo/lstp/25313/

BIELLA
24.11.2012 - AMBIENTE

Il Biellese cerca l'allenza con la Convenzione delle Alpi


Un progetto per aprire in provincia uno sportello informativo sulle opportunità offerte



Potrebbe nascere anche nel Biellese uno sportello informativo della Convenzione delle Alpi a servizio dei Comuni, come quelli che già esistono nelle vicine Valle d’Aosta e Val d’Ossola e nelle altre regioni alpine dalla Francia alla Slovenia.  I sindaci di alcuni paesi biellesi (come Trivero, Valle Mosso, Mosso, Veglio, Soprana, Ronco, Piatto) hanno incontrato a Valle Mosso Marco Onida, segretario generale della Convenzione, contattato dai sindaci di Trivero e di Ronco, Massimo Biasetti e Carla Moglia per spiegare le opportunità offerte dal trattato internazionale, firmato dai Paesi alpini e dall’Ue, che unisce tutti i Comuni delle Alpi. Territori che condividono gli stessi problemi in termini di ambiente, acqua, energia, trasporti, agricoltura, lavoro per i giovani. La Convenzione propone bandi, concorsi e progetti per mettere in rete i diversi territori e contribuire, anche con finanziamenti, al loro sviluppo. "Onida ci ha parlato ad esempio di un bando per assegnare borse di studio ai giovani ricercatori che intendano fare la propria tesi di laurea sulla montagna - dice Moglia -. Oppure di reti di Comuni che lavorano sul turismo".


Nessun commento:

Posta un commento