sabato 1 giugno 2002

Un gruppo di ragazzi milanesi si occupa della "montagna che risveglia"…, vale a dire dell'ossolana Alpe Veglia e dell'omonimo parco naturale (VB)

http://www.regione.piemonte.it/parchi/riv_archivio/2002/118giu02/avvi.htm

Giugno/Luglio 2002 * Piemonte Parchi, Rubrica "AVVISI AI NAVIGANTI" di Rita Rutigliano

I Parchi del Piemonte > Piemonte Parchi > n° 118, Anno XVII, Num. 6, Giugno/Luglio 2002


I siti "montanari"

Ancora qualche indirizzo di siti "montanari", in questo 2002 che le Nazioni Unite hanno voluto Anno internazionale delle montagne (http://www.unesco.it/aim/montagna.htm).
La prima indicazione:
all'http://www.ines.org/apm-gfbv/2c-stampa/01-3/011214it.html si può leggere, e magari far proprio, un appello della "Associazione per i popoli minacciati" a "Garantire i diritti umani dei popoli di montagna!".

E' un appello che merita attenzione, specialmente perché "in molte regioni di montagna, in tutto il mondo, popoli indigeni sono vittime dello sfruttamento della loro terra a causa dell'industria mineraria, del disboscamento o delle dighe". Tra i popoli di montagna più perseguitati si citano i Tibetani, gli Uzuli (Carpazi dell'Ucraina), i Kurdi (Turchia, Iran, Iraq, Siria), gli Igorot ed Ifugao (Filippine), Kogi e U'wa (Colombia), i Q'ero (Ande peruviane), i Tuvini (Mongolia), gli Oromo (Etiopia), i Lakota Oglala (USA), gli Hazara (Afghanistan) ed altri. Alla salvaguardia dell'ambiente montano è dedicata un'intera sezione del sito italiano dell'Unesco (http://www.unesco.it). Vi sono segnalate, in particolare, località montane testimoni di un corretto rapporto uomo-montagna.

Un rapporto, cioè, caratterizzato dal rispetto dell'ambiente e dal permanere di tradizioni collegate alla conservazione dei luoghi e delle risorse. Scopo dell'iniziativa: sensibilizzare i cittadini sui temi relativi alla tutela delle montagne, e diffondere la conoscenza degli ecosistemi montuosi e delle comunità presenti nelle loro aree.
Da notare: chi vuole può contribuire ad allungare l'elenco delle località censite, indicando le proprie proposte all'indirizzo di posta elettronicacomm.unesco@esteri.it).

http://www.regione.piemonte.it/montagna/pubblicazioni/home.htm è invece un indirizzo in cui rintracciare, nel sito dell'assessorato regionale piemontese che si occupa di montagna e foreste, articoli interessanti per esempio sul valore dei sentieri montani o sul patrimonio culturale rappresentato dalle meridiane.
A proposito, la stagione delle vacanze è ormai vicina e ciò m'induce a fornirvi un altro paio d'indirizzi di siti in cui andare a curiosare.

Un gruppo di ragazzi milanesi si occupa della "montagna che risveglia"…, vale a dire dell'ossolana Alpe Veglia e dell'omonimo parco naturale (VB): http://www.alpeveglia.it. è un portale davvero ricco d'informazioni, storia, tradizioni, foto, notizie, mappe, escursioni etc.

E' milanese pure il diciottenne che nello scorso dicembre ha creato Gressoney OnLine (http://www.gressoneyonline.it), consistente portale interamente dedicato ai comuni valdostani di Gressoney Saint Jean e Gressoney La Trinitè. Il sito, ben articolato e di facile navigazione attraverso un'ordinata pagina introduttiva (complimenti al giovanissimo webmaster!), offre ogni informazione utile per organizzare al meglio il proprio soggiorno: dalle previsioni meteorologiche alla disponibilità alberghiera, dai campeggi ai servizi sanitari, dai rifugi ai cinema, dall'artigianato alle attività sportive, dalle passeggiate al folklore o alle ricette etc.

Belle anche le pagine riservate a vari aspetti della tradizione e della cultura della locale comunità montana Walser. Da notare, infine, la scheda sul Museo Regionale della Fauna Alpina (di cui, lo ammetto, finora ignoravo l'esistenza…). Su Piemonte Web (http://www.piemonteweb.it) ci sono parecchie pagine, accurate e colme di informazioni, interessanti per i turisti in cerca di verde e di quiete.
Sono quelle, impreziosite da belle foto a colori, in cui scoprire il Piemonte attraverso i suoi parchi (http://www.piemonteweb.it/PW/pp_Parchi.htm), gli itinerari devozionali dei Sacri Monti ed anche - poiché "gola" e "spirito" sanno viaggiare appaiati… - i prodotti tipici sulla tavola di una terra che sa essere generosa pure a proposito di vini e di cibi. Il tutto è inserito in un portale, certamente pronto a crescere ancora (alla fine di marzo varie nuove parti risultavano in costruzione), che della regione subalpina fornisce numerose chiavi di lettura e quindi propone molte altre informazioni e curiosità relative per esempio ad arte, storia, cultura ed economia.

Da segnalare, in particolare: le 8 sezioni riservate alle altrettante province piemontesi, e alcuni servizi per gli utenti.

Rita Rutigliano

Nessun commento:

Posta un commento